IL MARE CONTRO LO STRESS
3 marzo 2017
CELLULITE, POSSIBILE LIBERARSENE?
3 marzo 2017

Fibre, amiche 4ever

 

Zero calorie e importanza al top: sono le fibre. Donano sazietà, diminuiscono l’assorbimento di grassi e zuccheri e promuovono la regolarità intestinale. Una manna dal cielo. Ecco dove trovarle e come agiscono.

La fibra alimentare è un non nutriente, nel senso che non ha nessun valore energetico in termini di calorie, ma è comunque un elemento molto importante per il corretto svolgimento di alcune funzioni fisiologiche del nostro corpo. È costituita per la maggior parte da carboidrati complessi non digeribili e si trova principalmente nei cereali e nei loro derivati, nei legumi, nella frutta e nella verdura. Anche se la fibra alimentare non è una sostanza “nutriente”, rappresenta comunque un’importante componente delle nostre diete. La ragione principale per cui è così importante consiste nel fatto che non viene assorbita.

FIBRE INSOLUBILI

Dove si trovano:

Presenti principalmente nella crusca di cereali, sono caratterizzate soprattutto dalla loro capacità di assorbire acqua (la cellulosa purificata può assorbirne da 5 a 10 volte il suo peso, la crusca ne assorbe circa 25 volte).

Benefici:

  • aumento della massa fecale
  • accelerato transito intestinale
  • riduzione del tempo di contatto con la mucosa intestinale di sostanze potenzialmente nocive (tossiche, cancerogene, ecc.)

Indicazioni:

Sono particolarmente indicate nella regolazione delle funzioni intestinali (prevenzione e trattamento di stipsi e diverticolosi intestinale).

FIBRE SOLUBILI

Dove si trovano:

Sono contenute principalmente nella frutta, in alcuni legumi, nelle verdure e nei fiocchi d’avena. Hanno la capacità di formare dei gel (ad esempio, il guar forma un gel circa 100 volte maggiore del loro peso iniziale) e di essere altamente fermentabili.

Cosa determinano:

  • rallentamento dello svuotamento gastrico e senso di sazietà
  • rallentamento del transito intestinale
  • un aumento dell’eliminazione degli acidi biliari (effetto che viene favorito anche dalla lignina e dalla crusca dei cereali)
  • una riduzione dell’assorbimento e della produzione di colesterolo.

Indicazioni:

Utili nell’alimentazione di soggetti con disturbi metabolici che traggono vantaggio da un assorbimento dei nutrienti lento e/o ridotto (diabetici ecc.) e nelle diete per la riduzione del peso.

Estratto della rubrica “Nutrizione” della rivista PesoPERFECTO n°35

Condividi SchedaShare on FacebookTweet about this on Twitter

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi