COMINCIAMO BENE
13 marzo 2018
LA VERDURA FA CHIPS!
11 aprile 2018

Un integratore regale

Un cibo così prezioso che è degno di una tavola regale; lo sanno le api che nutrono la regina con solo pappa reale. Oggi i benefici di questo alimento sono disponibili anche a noi sotto forma di efficaci integratori.

Difficile da crederlo, ma l’ape è uno degli animali considerati “milionari”: i prodotti da essa derivati costituiscono un terzo del reddito mondiale. Dopo i bovini, al primo posto, e i suini, al secondo, arrivano questi piccoli e preziosi insetti che, oltre ad essere fondamentali per l’ambiente perchè nutrendosi di nettare rendono possibile l’impollinazione delle piante, offrono prodotti come la pappa reale, il propoli, il favo integrale, il polline, il miele e la cera d’api. La pappa reale, chiamata anche gelatina reale, per via della sua consistenza gelatinosa, è il nutrimento di tutte le api per i primi giorni di vita e l’alimento della regina per tutta la durata della sua esistenza. Questo cibo è ricco di energia e sostanze che consentono all’ape regina di crescere molto, di diventare decisamente più grande delle api operaie e di vivere molto più a lungo, fino a qualche anno a dispetto delle poche settimane degli altri insetti. Questo di per sè basterebbe a dimostrare la ricchezza di questo alimento, prodotto della secrezione delle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle api nutrici.

Tempo di raccolta

Per raccogliere la pappa reale bisogna adottare un piccolo stratagemma: l’apicoltore deve “convincere” le api che nell’alveare non ci sia pi. la regina. Per fare questo, isola una parte dell’alveare con una griglia che, da una parte impedisce alla regina di passare, sfruttando la sua dimensione superiore, ma fa circolare liberamente le api. Quelle che si trovano nella porzione dell’alveare che non contiene la regina, si sentono “orfane” perchè non percepiscono più l’odore “reale” così le nutrici cominciano ad alimentare alcune larve, destinate a trasformarsi in api operaie, con abbondante pappa reale. Da questo momento devono passare 72 ore prima della raccolta, durante le quali le api nutrici riempiono le celle con la pappa reale necessaria alla larva per effettuare la metamorfosi. A questo punto le celle reali vengono prelevate e il prodotto viene aspirato con una pompa. Dopo un leggero filtraggio viene posto immediatamente nel congelatore mentre nelle celle ormai vuote di pappa reale, vengono di nuovo immesse piccole larve di operaia in modo che il ciclo continui.

Estratto della rubrica “Per saperne di più” della rivista PesoPERFECTO n°42

Condividi SchedaShare on FacebookTweet about this on Twitter

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi