Gentili Clienti, il vostro negozio online è in fase di aggiornamento, vi chiediamo di attendere fino al completo ripristino di tutte le funzionalità. A breve potrete riprendere lo shopping su naturhouse.it, nel frattempo potete scoprire di più sui segreti del Metodo NaturHouse e le ultime novità del nostro blog, nella sezione dedicata!

Naturblog
Informazioni nutrizionali, ricette e consigli per migliorare la tua dieta naturale e raggiungere uno stile di vita sano.

Glucomannano, l'amico della linea

Glucomannano, l'amico della linea
È uno dei migliori alleati contro i grassi e la fame nervosa. Regola l’intestino, controlla l’assorbimento dei grassi e funziona come perfetto spezza-fame: 10 domande più una per sapere tutto su questo prezioso alleato della tua dieta naturale!

 

Da oggi potrebbe diventare uno dei tuoi migliori alleati per il controllo del peso. Si tratta di una pianta oggi ancora poco diffusa, ma già in voga nella cultura asiatica secoli e secoli fa. Ecco tutto quello che devi sapere sul glucomannano.

 

1. Quali sono i principali benefici del glucomannano?

È utile contro l'assorbimento dei grassi, per regolare l'intestino e per tenere sotto controllo la pressione alta.

 

2. Che cos'è di preciso?

Il glucomannano è una fibra solubile in acqua estratta dalla radice di un tubero scientificamente chiamato amorphophallus Konjac e originario del Giappone. Proprio in questa nazione il glucomannano viene ampiamente utilizzato in cucina, come farina per la preparazione dei noodles o come gelificante nella produzione del tofu.

 

3. Da cosa dipendono le sue proprietà dimagranti?

Dipendono dalla sua capacità gelificante: il glucomannano è in grado di assorbire molta acqua creando una soffice massa gelatinosa e viscosa che, nello stomaco, ha l'effetto di un vero e proprio spezza-fame.

 

4. Quanto può espandersi?

Di solito il potere di espansione del glucomannano è di 60 volte la grandezza della massa iniziale, ma in un ambiente acido come lo stomaco, può espandersi fino a 100 volte trasmette un senso di sazietà.

 

5. Quando inizia a gonfiarsi?

La fibra inizia a gonfiarsi dopo 15 minuti di permanenza nello stomaco e arriva al massimo valore dopo 60 minuti, qui rimane per circa due ore svolgendo un'azione anti-fame.

 

6. Che cosa succede nell'intestino?

Dallo stomaco la radice di Konjac arriva intatta nell’intestino, qui non viene assorbita se non in minima parte, al contrario viene attaccata e sottoposta all’azione distruttiva dalla flora batterica intestinale. Quando raggiunge il colon, la massa soffice e viscosa massaggia e pulisce le pareti intestinali e va aggiungersi alle sostanze da eliminare, ovvero alle feci, continuando a richiamare acqua. In questo modo il processo di evacuazione è favorito e viene contemporaneamente ridotto l’assorbimento di zuccheri e grassi.

 

7. Come viene usato il glucomannano in cucina?

Nel 1846 è stato pubblicato “Konnyaku Hyakusen”, un’opera di cucina giapponese, che indica il glucomannano, anche detto Konjac, come alimento dalle molteplici virtù terapeutiche, grazie alle fibre solubili di cui è ricco. Anche largamente utilizzato in cucina, grazie al bassissimo contenuto di carboidrati e zuccheri e alle fibre, che favoriscono la regolarità del transito intestinale e l’eliminazione delle tossine da parte del sistema digerente.

 

8. Quali prodotti si trovano più frequentemente sul mercato?

La farina di glucomannano è un ingrediente dei noodles, ma anche di gallette, biscotti e di numerosi piatti tradizionali orientali. Il glucomannano è inoltre fondamentale per la preparazione del tofu, un formaggio ricavato dalla soia, e in corea viene cucinato al posto delle patate.

 

9. È adatto a chi ha una dieta gluten free?

Il glucomannano non contiene glutine e si può usare per ottenere pasta e tagliatelle leggere, oppure si può impiegare per la preparazione di dolci e torte.

 

10. Lo trovo al supermercato?

Attualmente il glucomannano, grazie alle sue capacità di conferire densità, viene utilizzato sempre più spesso nell’industria alimentare come agente addensante, gelificante, emulsionante, ma anche come fonte di fibra solubile. come additivo, la sigla con cui viene indicato è e425, cercalo tra gli ingredienti di prodotti quali zuppe e minestre pronte, gomme da masticare e caramelle, prodotti da forno, alimenti surgelati e alimenti impanati: ti stupirai di vedere quante sono le preparazioni in cui viene usato!

 

11. Si può consumare sotto forma di integratore?

Sempre più vasto è anche l'uso della radice di Konjac, il glucomannano, in integratori che servono per apportare fibre solubili all'organismo e in quelli deputati alla perdita di peso, al controllo nell’assunzione delle calorie e all'assorbimento di grassi e zuccheri. Insomma, un nuovo, antico alleato per ritrovare e mantenere il benessere del corpo e la forma fisica.

TESTO CHIARA LISI